MASSAGGIO TRADIZIONALE SVEDESE

il massaggio classico

massaggi

Discipline Olistiche

CHE COS’E’ IL MASSAGGIO TRADIZIONALE SVEDESE

Il massaggio svedese è stato inventato nella prima metà dell’800 da Pehr Enrich Ling, fisiatra e fisioterapista, ha sistematizzato ed organizzato manovre e tecniche, nonché il codice deontologico del “perfetto” massaggiatore.

Le manovre utilizzate nel massaggio tradizionale svedese (o massaggio classico)

1) Sfioramenti (effleurage): scivolano sulla pelle rispettando le curve anatomiche del cliente, possono essere più o meno profondi, consentono un iniziale riscaldamento cutaneo e sottocutaneo, sono drenanti, sono anestetici e hanno funzione di eliminazione delle cellule morte dallo strato corneo

2) Frizioni: una versione più “appoggiata” dello sfioramento che trascina con se i tessuti nel rispetto dell’elasticità dei piani sottostanti, provoca afflusso di sangue e riscaldamento; ha funzione di rottura di aggregati (cellulite, ematomi, tossine), drenaggio e rottura delle aderenze posturali o cicatriziali

3) Impastamenti (petrissage): solleva, strizza e sposta i tessuti muscolari e può essere più o meno ampio e più o meno profondo favorendo l’ossigenazione ed il drenaggio delle tossine da cute e muscoli, ripristina tono, trofismo e mobilità ed muscolare e la funzione escretoria ghiandolare;

4) Percussioni: possono essere più o meno profonde ed effettuate a pugno chiuso, fendente o coppetta e, dipendentemente dalla profondità hanno funzioni modellante anticellulite (p. leggere) o riattivanti dell’attività muscolari (p. profonde)

5) Pressioni: viene appoggiata mano o polpastrello su di una zona circoscritta e ha funzioni decontratturanti ed antalgica

6) Vibrazioni: una serie di “scosse” trasmesse dalla mano dell’operatore senza perdere il contatto con la cute, ha azione stimolante a livello muscolare ma sedativa a livello nervoso
Il massaggio tradizionale svedese , utilizzando queste manovre in maniera adattabile ai bisogni del cliente, ha funzioni:
1) rilassante
2) decontratturante
3) drenante
4) tonificante

Il massaggio tradizionale svedese  svolge le sue funzioni in maniera equilibrata, pur potendo enfatizzare una funzione piuttosto che un’altra.

COME SI SVOLGE

Generalmente il massaggio tradizionale svedese dura un’ora circa, ma può essere effettuato anche localmente avendo quindi minor durata. Dopo un breve colloquio con la persona, il cliente viene fatto spogliare e, accomodatosi sul lettino in posizione prona, il massaggio inizia proprio dalla schiena (naturalmente questo dipende dai bisogni e dalle preferenze del singolo) continuando e terminando in posizione supina. Il massaggiatore esegue il massaggio in silenzio anche se questo viene accompagnato da motivi musicali naturali o generalmente rilassanti. Il massaggio viene eseguito con l’ausilio di oli vettori (mandorle, jojoba, germe di grano, girasole, etc.) talvolta miscelati ad oli essenziali dipendentemente dai bisogni del cliente.

A CHI E’ UTILE

A tutti coloro che desiderano uno spazio ed un tempo dedicato a loro e basta, per tornare in equilibrio, agli sportivi, a persone che anche a causa del lavoro sentono il bisogno di guadagnare nuovamente un po’ di relax ed armonia, a chi si sente giù di tono e ha bisogno di energia, alle persone sedentarie che desiderano tornare a guadagnare tono e mobilità mentre frequentano corsi sportivi, etc.

CHI, DOVE E QUANDO

Il nostro referente per il massaggio tradizionale svedese è Luca Sfregola, operatore di massaggio olistico, laureato in Scienze dell’Educazione e Scienze e Tecniche Psicologiche, che opera presso Studio Zara 19 come libero professionista.

Gli appuntamenti individuali vanno concordati direttamente con gli Operatori.

Per ulteriori informazioni e per poter essere messi in contatto con i Professionisti inviare una mail utilizzando il modulo sottostante, oppure contattare il numero 0108063678.